prime parole tagged posts

La Sorellina parla

Linguaggio-bambini

La sorellina parla, sì. Parla, cioè, fa discorsi astrusi con vocaboli che tanto spesso non capisce nessuno, ma lei parla. E parla. E parla.

Praticamente le è presa la logorrea.

Passa la giornata a spiegare la qualunque a modo suo. E non importa se non ci sono esseri viventi disponibili all’ascolto, perché a lei vanno bene anche i peluche, le bambole, i giochi, gli stipiti delle porte.

Read More

Tutti i colori della parola Mamma

lasorellina
Complimenti Signora, dice già “mamma”?
Sì, ma solo per lamentarsi!
Lei ha imparato a fare ma-ma-ma che poi, dopo qualche tempo, è diventato Mamma. Da lì a farne lo slogan ufficiale delle sue lamentele è stato un attimo.
La cosa buffa è che non ha la minima idea che Mamma è anche il nome con cui chiamarmi. Per ora ci esprime solo il dissenso. E con tutto il fiato che ha in corpo.
La Sorellina ha scoperto che dire Mamma è il modo più veloce per vedere risolti i suoi piccoli e grandi problemi.

Così, prima ha messo insieme la parola Mamma per puro caso e poi l’ha fatta diventare l’arma con cui mi tiene in pugno. Come se sorrisi, guance e cosciotte non fossero già abbastanza, s’intende.

 Siamo passate in un niente dalla lallazione (ta-ta da-da- pa-pa) alla mammazione
Read More

Come imparano i marmocchi, ovvero di pippitudine e improvvise abilità

11123818_1428088540834801_344874834_n

Lei ha da sempre questo modo di apprendere le cose della vita che ancora oggi, dopo tanto tempo, ci lascia piuttosto perplessi.

Diciamo che, tra l’essere una pippa e il rasentare la perfezione nella qualunque abilità, salta a piè pari tutte le fasi di mezzo.

Come ha imparato i colori: estate prima dell’inizio della scuola materna, che colole è quetto? E quetto? E quello?

Noi a rispondere: il cielo è azzurro, il prato verde, il sole giallo. E lei a indicare il cielo losso, il plato giallo, il sole blu. Ciao core.

Noi a spiegare, lei a sbagliare. Tanto che, onestamente, qualche dubbio s’inizia a insinuare.

Poi, senza preavv...

Read More