le risposte dei bambini tagged posts

Intervista col marmocchio

Era una sera buia e tempestosa…

Va bè, era solo buia. E un po’ noiosa. Per dare una svolta alla serata partorivo l’idea del secolo: intervistare la Marmocchia. Un’intervista vera, con tanto di microfono e telecamere. Questo quello che ne veniva fuori…

Nome: Alessia.

Età: Così (srotola un dito dopo l’altro: uno due tre…).

“E quanti sono?“. “Quattro. Quasi cinque”.

“Ma come quasi cinque? Ne hai appena compiuti quattro”. “Va bè, facciamo quattro”.

Età: Facciamo quattro.

Capelli: Ricci.

“Mi riferivo al colore”. “Ah. Castanimarroni”.

Occhi: Questi.

“Ehm, sì, intendevo sempre il colore”. “Qua e qua, vedi?”.

“Sì amore, li vedo, ma ti chiedevo del colore…”. “Oh mamma, questi quiiii. Uno e due! (indicando compulsivamente quei due fari dal colore indefinito di cui vado tanto fiera e rischiando di cavarseli).

Occhi: Due.

Gioco preferito: Disegnare (dalle retrovie qualcuno tossisce). “Ba bè, anche fare la maestrina. E la mamma. E il dottore“.

Gioco preferito: Ammorbare i bambolotti.

Colore preferito: Fucchias. (Mi scappa da ridere. Si offende. Mi schiarisco la voce e vado avanti).

Canzone preferita: Quella che fa nanannnnannna na na nanananna (leggasi “Try” di Pink).

Pausa. Riflette.

Ma anche Gangnam Style“.

“No. Questo mi rifiuto di scriverlo. Anzi mi rifiuto proprio di averlo sentito”.

“Ma a me piace!”.

“Va bene lo scrivo. Ma mi dissocio”.

Devo ricordarmi di vietare al Ninnatore l’accesso agli strumenti di riproduzione musicale in presenza della Marmocchia...

Read More