22 novemrbre tagged posts

La mia terza vita

Mi chiamo Valeria, ho 36 anni e almeno due vite alle spalle.

Nella prima facevo la ballerina di hip hop, studiavo lingue, dormivo quattro ore per notte e avevo una predilizione per i lavori più strambi e peggio retribuiti sul mercato.

I ragazzi erano un trattino rosa tra le parole ti-chiamo e ti-lascio e casa dei miei il posto dove, saltuariamente, apparivo ad ore pasti.

Scrivevo lettere, ridevo molto, non mi fermavo mai. Eppure ero sempre in ritardo su qualcuno o per qualcosa.

Nella mia seconda vita ho preso una laurea, sposato il Ninnatore e sfornato una Marmocchia. In quest’ordine di tempo ma non d’importanza.

Scrivevo lettere, ridevo molto, non mi fermavo mai. Eppure ero sempre in ritardo su qualcuno o per qualcosa.

Poi, il 22 novembre di tre anni fa, è iniziata un po’ la mia terza vi...

Read More