L’amore è (anche)

 

L’amore è abbracciarsi e restare in  silenzio, persi ognuno nel respiro dell’altro.

È quel sorriso che asciuga le lacrime e fa tornare il sereno nel cuore.

Ma l’amore è anche ridere insieme fino a quando ti viene il singhiozzo. 

Sono le manine appiccicate e cicciotte strette ad altre manine appiccicate e curiose.

L’amore è  curare. Le ginocchia sbucciate, le ferite del cuore.

È trovare conforto nello sguardo dell’altro, specie se ha i tuoi stessi identici occhi.

L’amore è conoscere il cuore dell’altro meglio di qualsiasi altro luogo nel mondo.

È mancarsi di giorno e sopportarsi a fatica la sera.

L’amore è fuggire e tornare. Soprattutto, l’amore, è restare. 

L’amore è fede e fiducia. E’ scoprirsi invincibili e fragili. E non sapersi contare più uno per sentirsi felici sul serio.

L’amore viene dal cuore. Ma è nella pancia che lo senti davvero.

L’amore accende la luce e spegne le voci.

L’amore è roba da grandi.

Ma l’amore è anche roba da piccoli.

Infatti:

l’amore è anche andarsi incontro con passi stentati

e lasciarsi cadere nelle braccia dell’altro,

ridendo.

Related Post

Rispondi