Anche tu, come me

Se ti stai chiedendo se poi passerà, la risposta è no, amore mio, non passerà.
Col tempo imparerai a gestirlo e non farà più nemmeno tanta paura: quel nodo allo stomaco, l’insicurezza costante, la timidezza che ti paralizza il corpo e la mente.
E diventerà un po’ il tuo marchio di fabbrica.
Ma no, non passerà.

Continuerai a sentirti un po’ persa, ogni volta che entri in una stanza in cui non riconosci nessuno. A volte anche quando conosci tutti o qualcuno.

Attenderai sempre il tuo turno per parlare e starai lì, con la mano alzata, ad aspettare che qualcuno ti dia la parola. Qualche volta durerà così a lungo da farti pensare che forse non era poi così importante, quello che avevi da dire.

Ti sentirai sempre un passo indietro agli altri, avrai sempre paura di dire o fare la cosa sbagliata. Di dire o fare qualcosa che possa ferire qualcuno.

La paura di sbagliare ti accompagnerà per sempre. E no, non ti farà commettere meno errori. Sbaglierai un casino lo stesso.

Sarai assolutamente incapace di dire di no e ti sentirai nel posto sbagliato al momento sbagliato nove volte su dieci. La buona notizia è che solo la decima lo sarai veramente.

I cambiamenti ti terrorizzeranno e nei momenti difficili cercherai sempre “casa”. Qualunque cosa per te voglia dire.
Non sarà facile essere te. E solo tu potrai capire quanto.

E non sarà nemmeno sempre facile starti vicino. Aspettare i tuoi tempi, rispettare le tue insicurezze.

Ma tutto questo, piccola mia, un giorno ti porterà anche immensi tesori. Ora non li vedi, lo so, ma sono già lì ad aspettarti.

Avrai intorno a te persone che ti ameranno moltissimo, proprio così come sei.

Avrai fidanzati innamorati, amici leali e fidati, compagni pronti ad ascoltarti guardandoti negli occhi, con tutta l’attenzione che meriti.

Saranno persone speciali, perché avranno avuto la pazienza di aspettare, la delicatezza di capire e l’intelligenza di non forzare.
Saranno lì per sempre e per sempre su di loro potrai contare.

Il tuo mondo sarà fatto di poche rassicuranti certezze che periodicamente andranno in frantumi lasciandoti, però, ogni volta un tantino più forte. Più stabile, su quelle gambine ora così titubanti.

Sarà una vita bellissima, piena di ostacoli, ma bellissima.
Farai cose di immensa importanza e sarai molto felice, te lo prometto.

Ti chiedo scusa se a volte mi arrabbio per le tue insicurezze, se perdo la pazienza e alzo la voce. Se non so darti fiducia e starti abbastanza vicina. Se cerco di spronarti in modi non sempre ortodossi.

Abbi pazienza, per favore.
Non è facile vedere che anche tu, come me.
E fa male pensare che anche tu, come me.
E a volte vorrei che tu no. Non come me.

Ma troveremo il nostro modo, stai tranquilla. Per ora non pensarci, ci pensa già mamma abbastanza. Anche per te.

Allarga le braccia e corri da me, piccolina. Per te ora, se vuoi, sarò solo “casa”. Per tutto il tempo che lo vorrai.

15 comments to Anche tu, come me

  • lipstik&dummy  says:

    Ciao,
    quando la tua piccola leggerà questa bellissima lettera, le verranno le spalle un pò più grandi e le gambe un pò più forti per affrontare la vita. E poi le verrà un nodo allo stomaco, ma non sarà per paura o insicurezza, bensì per la gioia di avere una mamma che la ama tanto così come è!

    • robedamamma  says:

      Grazie davvero! Un abbraccio

  • Federica  says:

    Che post meraviglioso!
    Da brividi, veramente!

    • robedamamma  says:

      grazie Fede!! a presto

  • giorgia  says:

    colpita e affondata! Sai perchè? Perchè mia figlia è esattamente come voi ed è meravigliosa proprio per questo!

    • robedamamma  says:

      allora capirai bene cosi vuol dire!! grazie della visita, un abbraccio

  • Mamma Avvocato  says:

    Il lato bello della timidezza, che riconosco anche in me..quel sentirsi sempre un pò un passo indietro…e forzarsi perchè sul lavoro non posso essere così e scoprire che si può essere insicuri e timidi sembrando sicuri e estroversi, anche se la tua natura vera non cambia..
    bellissima lettera!!E non è detto che sarà sempre così, nè che chi non sembra così non lo sia.

    • robedamamma  says:

      ma sai che questa cosa ti “sembrare sicuri e estroversi”, quando in realtà poi le mani sudano, il cuore va a mille e vorresti essere in qualsiasi altro posto tranne quello in cui sei, è proprio vera! Un abbraccio e grazie, bello scoprire tutte queste affinità! 🙂

  • Vale  says:

    Ho condiviso perché mentre leggevo mi sono rispecchiata in pieno e con me la mia bimba…a volte vorrei che fosse diversa da me e mi chiedo se esiste un modo per renderla un giorno una donna forte e sicura di se…

  • robedamamma  says:

    Ciao Vale, alla fine uno vorrebbe che avessero pure tutti i difetti del mondo, ma non i tuoi. Perché con i tuoi sai già come va a finire e vorresti risparmarglielo. Il lato positivo e che avranno qualcuno che le capirà e saprà magari dare qualche consiglio utile. Ecco, io almeno lo spero eh! Un abbracio a te!

  • Il meglio della settimana #39 | MammaMoglieDonna  says:

    […] Robedamamma e anche tu come me […]

  • Nadia Milani via Facebook  says:

    :'(

  • Chiara  says:

    Abbi pazienza per favore.
    Non è facile vedere che anche tu ,come me.

    E fa male pensare che anche tu, come me.
    E a volte vorrei che tu no. Anche tu come me.
    QUI X ME C ‘ È POESIA, GRAZIE valeria per questo post.

    • robedamamma  says:

      Ciao Chiara, che bello sentirti! Grazie a te per essere passata! Un abbraccio

  • Chiara  says:

    È la dimostrazione che dietro alla timidezza si nascondono sensibilità e introspezione!

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>