La rete è viva. Viva la rete

In questi giorni la conversazione in rete mi è parsa più viva che mai. Almeno per quanto riguarda alcuni degli argomenti che più mi stanno a cuore. Purtroppo, per ragioni di tempo (e di mezzi tecnici quando sono fuori casa, e cioè la maggior parte della giornata), non sempre riesco a partecipare attivamente alle discussioni, ma leggo quanto più posso.

Sono molti i blog che seguo, ancora di più quelli che mi piacerebbe seguire più assiduamente, ma ahimè il tempo è tiranno. Per cercare di accedere al maggior numero d’informazioni possibili io utilizzo molto Twitter, tra i social quello che preferisco. Trovo che sia un aggregatore di notizie strepitoso e, se usato bene, anche un modo per mantenere vivo il dialogo su alcuni temi.

Detto ciò, oggi vorrei segnalarvi alcuni post che in questi giorni mi stanno facendo riflettere su certi aspetti molto importanti della mia vita. Ve li propongo perché possiate anche voi riflettere e, se volete, dire la vostra.

Prima di condividere vorrei dire soltanto una cosa, che poi è il caposaldo della mia filosofia di vita pressochè da sempre. C’è chi la vuole cotta e chi la vuole cruda. L’importante, secondo me, è che nessuno tenti di cuocere quella degli altri. Non so se mi spiego.

Le opinioni diverse, se espresse con il dovuto rispetto, danno spazio al dialogo e al confronto. Al limite danno anche la possibilità di cambiare opinone, aprirsi a nuovi orizzonti, crescere, migliorarsi. Mica poco, eh. Viva la diversità, dico io. Che se fossimo tutti uguali, se la pensassimo tutti allo stesso modo, con tutta probabilità ci saremo estinti per noia secoli fa.

Ho già affrontato questo tema, perciò non indugio oltre e vado a riassumervi quanto d’interessante ho letto in rete in questi ultimi giorni.

Esistono molti modi di fare la mamma eppure, se ci pensate, soltanto uno: quello migliore per se stesse e per il proprio bambino. Essendo il legame così intimo e personale, va da sè che in nessun modo possa essere giudicato. Al di là del tono del post sui cui alcuni hanno avuto da ridire, credo il punto centrale fosse proprio questo.

C’è molto in questi due articoli, ma una cosa mi colpisce più di tutto: se ami qualcosa, tenti di difenderlo con tutte le tue forze. Ecco, io ci vedo l’amore per lo scrivere sopra a tutto il resto.

Si parla di conciliazione su Bellezza Rara, uno dei miei blog preferiti. Valentina propone una campagna di sensibilizzazione (con tanto di spot che trovo geniale) nei confronti dei papà. Vi consiglio caldamente la lettura anche dei post di Valentina sullo stesso argomento pubblicati  su DonnaModernaBambino.

  • Infine un post toccante, che mi ha commossa e mi ha fatto riflettere tantissimo: Quando muore una mamma scritto da Supermamma.

Mi piace l’idea di condividere il meglio di quello che leggo in rete e spero di riuscire a farlo più spesso nel nuovo anno. Anzi, visto che ci sono lo metto nell’elenco dei buoni propositi.

Un buon inizio di settimana a tutti voi.

 

 

 

 

 

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>