Nilox Bodyguard: il telefono da polso per la sicurezza dei bambini

Nilox_bodyguard

Post in collaborazione con Nilox

In occasione dell’ultimo Mammacheblog autunnale, Nilox ha presentato il Nilox Bodyguard, il telefono da polso per la sicurezza dei bambini, facendo una sorpresa davvero inaspettata alle blogger presenti, che hanno ricevuto proprio uno di questi dispositivi da testare.

In questi giorni lo abbiamo provato e oggi vi dico cosa ne penso anticipandovi che, in fondo al post, troverete anche voi un bel regalo da parte di Nilox.

Read More

La pazienza delle mamme

Avete presente quelle giornate in cui “no” è il sottofondo costante a pianti, urla e capricci, già dalle sette di mattina, dipingendo uno scenario apocalittico che basterebbe a darvi per vinte?

E non vi fate ingannare dalla foto qui sopra, perché quel cosino buffo lì è capace letteralmente di sfinire.

Poi però vi scatta qualcosa dentro che vi fa dire che no, non ne uscirete sconfitte. O almeno proverete a combattere. È la pazienza delle mamme.

Read More

Calendario dell’Avvento di Robedamamma: video tutorial e storie da scaricare

Come sapete Robedamamma ha ormai da anni il suo personalissimo Calendario dell’Avvento, conosciuto ai più come Il Pallendario.

Qui trovate la versione tradizionale con le istruzioni per realizzarlo e oggi, sul mio nuovissimo canale You Tube, una sorpresa per voi.

Con l’aiuto della Marmocchia abbiamo realizzato una versione semplificata del Pallendario da rifare con i vostri bambini.

Tenete d’occhio il canale e iscrivetevi, mi raccomando, in arrivo nuovi video!

Ecco le storie del calendario pronte da stampare e impallinare:

Pallendario – storie

Read More

Programma antistress, fase 3: i miei momenti hygge

Questo post contiene link affiliati

Tre mesi amici, lo avreste mai detto? Io, conoscendomi, no. Sono tre mesi che mi prendo cura di me stessa in una maniera più intima, precisa, puntuale. Mi sono fatta una promessa e la sto mantenendo: vincere lo stress (o almeno dargli del serio filo da torcere) entro fine anno.

A settembre mi sono presa l’impegno di regalare a me stessa un bagno rilassante settimanale. Siamo a metà novembre e non ho saltato nemmeno una settimana. Sono orgogliosa anzi, vi dirò di più, ci ho preso proprio gusto. È un momento che aspetto con impazienza e che mi dà spesso la forza di andare avanti quando sono così stanca che mi darei volentieri per vinta.

A ottobre ho iniziato un’altra buona abitudine: la passeggiata settimanale all’aria aperta...

Read More

Calendari dell’Avvento Beauty 2017

yves richer beauty calendar

In fondo al post un’importante “annunciazione” 🙂

Quest’anno volevo farmi un regalo di Natale anticipato. Anzi, a dire il vero, mi era tornata quell’impazienza bambina di aspettare il Natale con il conto alla rovescia del Calendario dell’Avvento.

Dopo essermi documentata, ho scelto i migliori Calendari dell’Avvento Beauty secondo me e, tra questi, quello che ho voluto regalarmi.

Vi dico subito che questo genere di prodotto va a ruba già da fine ottobre (pare follia ma è verità) e che si può arrivare a spendere fino a 300 euro per un solo calendario, magari con 12 caselline al posto di 24 (again, non è follia, ma pura realtà!)

Read More

Fenomenologia della mamma con un bambino che fatica ad addormentarsi

humana-melamil

Post in collaborazione con Humana

Durante la mia prima gravidanza fantasticavo spesso su come sarebbe stato diventare mamma. Le mie visioni erano ambientate spesso e volentieri di notte ed erano intrise di seta bianca e merletti, pupi sognanti e silenzi ovattati, con la luna che, timida, si affacciava alla finestra per il bacio della buona notte.

Poi è nata lei. E ho scoperto che di bambini e sonno non ne sapevo proprio niente!

Fenomenologia della mamma con un bambino che fatica ad addormentarsi:

Read More

Vorrei ci fosse un premio per il “lavoro da mamma”

well done

Lunedì scorso, una giornata da mamma, come tante. Una giornata con tanti imprevisti e poche, pochissime, probabilità. Eppure, a sera, potevo dire di aver portato a termine tutti, ma proprio tutti, i compiti assegnati.

Come dite? Non c’è nulla di eccezionale? Chissà perché a me, per i tre quarti buoni della giornata, è parso proprio di sì.

A sera mi sentivo come se mancasse qualcosa, un piccolo riconoscimento, un incoraggiamento. Da parte di chi, non saprei davvero dire.

Forse è solo che a volte mi piacerebbe un riconoscimento ufficiale per il mio “lavoro da mamma”, un premio.

E non parlo del pat pat che ci scambiamo vicendevolmente  con mio marito quando arriviamo vivi a sera, nonostante tutto. No. Io voglio la notte degli Oscar, il red carpet, il discorso sconclusionato con la statuetta in mano, gli applausi scroscianti e pure una standing ovation, magari. Cose così. Credo onestamente di meritarmela, in certe giornate. Voi no?

Lune...

Read More

Decluttering libreria: i miei consigli

Decluttering-libreria

Mi piacerebbe dirvi che questo è solo il primo di una serie di post su come praticare il decluttering mi ha resa felice.

La verità è che l’unica cosa che ho declutterato, per ora, sono i libri, e per di più l’ho fatto controvoglia e solo perché obbligata (conoscete il mio amore per i libri, perciò forse immaginate la fatica).

Read More

La Sorellina parla

Linguaggio-bambini

La sorellina parla, sì. Parla, cioè, fa discorsi astrusi con vocaboli che tanto spesso non capisce nessuno, ma lei parla. E parla. E parla.

Praticamente le è presa la logorrea.

Passa la giornata a spiegare la qualunque a modo suo. E non importa se non ci sono esseri viventi disponibili all’ascolto, perché a lei vanno bene anche i peluche, le bambole, i giochi, gli stipiti delle porte.

Read More

Superare le proprie paure: la mia esperienza

vincere-paure

Qualche settimana fa vi ho confessato come le tante paure che ho influiscano pesantemente sulla mia vita.
Ho fatto un patto con voi, svelarvi qualcuna delle mie fobie e raccontarvi come ho fatto a superarle, e voglio mantener fede alla promessa.

Ho iniziato mettendo nero su bianco tutte le cose che mi spaventano e, nel farlo, limitano di fatto la mia libertà.

L’elenco, a dire il vero, era piuttosto lungo, ma è successa una cosa strana: appena riconosciuti i miei mostri, l’occasione di sconfiggerli mi si è palesata quasi all’istante.

Read More