L’Albero più speciale di questo Natale

haiti 2

Amici cari, Natale si avvicina a grandi passi. Quest’anno, mi pare, più che mai. In questo clima di festa c’è un Albero di Natale che mi piacerebbe vedere “addobbato” il prima possibile. Vorrei che lo facessimo insieme, pallina dopo pallina. Io ho già iniziato e spero vi unirete a me.

Si tratta dell’Albero della Vita, una Onlus che si occupa di progetti meravigliosi per i bambini di tutto il mondo.

Attraverso la Rete del Dono ho deciso di regalarmi, e regalare, un sorriso ai bambini di Haiti. 

Ho aperto una raccolta fondi, la trovate cliccando sul banner qui sulla vostra destra e in fondo al post, dove troverete anche il dettaglio del progetto.

In pochi giorni sono già arrivata a metà dell’obiettivo che mi sono prefissata. Si può donare qualsiasi importo senza vincolo alcuno. Quel poco che ognuno di noi può fare, se siamo in tanti, può diventare molto!

Le decorazioni hanno illuminato la città, gli impegni si affollano sull’agenda e le cose da fare da qui alla Vigilia (tutte belle, sia chiaro) sono diventate un elenco che pare interminabile.

Per me questa sarà anche l’ultima settimana di lavoro prima della maternità. Ho il cuore in subbuglio in un misto di gioia, paura, gratitudine e ansia che mi fa cambiare umore ad intervalli di cinque minuti circa.

Tutto giusto e io adoro da sempre quest’atmosfera ricca di aspettative, momenti di condivisione, abbracci caldi mentre l’aria fredda ti pizzica il volto. Però mi piacerebbe anche che, tra una corsa e l’altra, riuscissimo a ricavare un paio di minuti, tanto basta, per pensare a chi questo Natale desidera soltanto una mano che si allunghi verso di  lui per porgere ciò di cui ha bisogno per vivere.

Conto molto su di voi e so che non mi deluderete!

Ho conosciuto la Fondazione L’Albero della Vita  e Suor Marcella dalle parole di alcune amiche che hanno avuto la fortuna di incontrare le persone che animano con coraggio e dedizione questa realtà.

Ho sentito da subito come un richiamo: il desiderio di fare qualcosa anche io, di farlo bene, di farlo subito. Ma io da sola non basto certo, così chiedo aiuto a tutti voi.

Bastano pochi euro donati da ciascuno di noi per far sì che il progetto della fondazione rivolto ai bimbi di Haiti possa essere realizzato.

Nello specifico l’intervento mira a ridurre la mortalità materna e infantile,  la malnutrizione dei bambini e a promuovere il diritto di accesso all’assistenza sanitaria e all’istruzione, supportando una vera e propria oasi nell’inferno di questo quartiere: le Vilaj Italyen.

Il villaggio prevede un centro d’accoglienza che ospita 110 bambini orfani, da 0 a 4 anni, una scuola con 350 minori dai 3 ai 17 anni,  e una clinica pediatrica diurna che visita in media 60 bambini e 25 donne incinte al giorno.

Con il progetto di Sostegno a Distanza promosso da  Fondazione L’Albero della Vita,  i bambini esposti ad un elevato livello di violenza e di criminalità potranno essere inseriti in un percorso scolastico, nutrirsi in maniera adeguata ed essere sottoposti a check-up medici mensili presso la clinica San Franswa.

Credo molto in questo progetto e spero lo facciate anche voi.

Dona ora, anche tu!

haiti

Related Post

Rispondi