Uno stato… interessante

Ho scoperto anzi, a dire il vero, ho ricordato, perché si dica stato interessante.

La panza attira interesse, curiosità. Ma non solo. La panza attira commenti.

Opinioni (quasi sempre non richieste), previsioni (quasi sempre sbagliate) e, se proprio ti dice male, racconti della propria personale esperienza (quand’ero incinta io… Segue racconto alla “si stava meglio quando si stava peggio”, del quale, nove volte su dieci, faresti di certo a meno).

Non che non l’abbia fatto, e non lo faccia, anche io eh, e nemmeno che non lo trovi estremamente divertente. Ma ora che si tratta della mia, di pancia, non posso esimermi dal condividere con voi una sorta di best of di questi primi mesi.

Parliamo del sesso del nascituro. Niente suscita più curiosità del sarà un maschietto o una femminuccia? Che quando ancora non lo sai, la gente tira a indovinare, si cimenta nell’arte divinatoria di leggere presagi nei fondi del tuo utero, si affida al sesto senso o a quello che diceva la nonna del prozio della cugina di un’amica, che pare non abbia sbagliato mai. E puntualmente ti agevola la sua opinione.

– Maschietto o femminuccia?
– Non lo sappiamo ancora.
– Tranquilla, con quella pelle orribile che ti è venuta, sarà di certo una femminuccia!
– Ehm, grazie.

Ovvero:
– Ma guarda che fianchi enooormi che hai messo su. Vedrai che è un bel maschietto.

E ancora
– Che cosa abbiamo qui, fratellino o sorellina?
– Quanto tempo ho per rispondere?
– Vieni qua, fatti dare una bella scrollatina alla pancia, che non ne ho mai sbagliata una.
Segue smanacciata alle parti prominenti alla quale manca solo, almeno nei casi più fortunati, la tastatina dell’utero.

– E allora fiocco rosa oppure azzurro?
– Vorrei rispondere solo in presenza del mio avvocato.
– Aspetta, mettiti di profilo. Ti faccio una foto e la watsappo a mia cugina.
– Ostetrica?
– No, parrucchiera. Ma in queste cose ha un sesto senso…

Tutto cambia quando finalmente scopri il sesso del nascituro e, fiera, sei pronta a dichiararlo al mondo intero.

Quelli che volevan fare il paio (ovvero “celo, celo, manca”):

– Un’altra femmina? Che peccato!
– No ma guarda che noi siamo contenti.
– Eh ma vuoi mettere a far la coppia?
– Dico davvero, siamo felici che sia femmina.
– Vabbè ma così ne avevate uno per tipo!
– ???
E mentre cerchi di ribattere a questo incomprensibile “celo, celo, manca”
– Poverini, come mi dispiace!

I “speriamo che sia femmina”:

– Giorno Signora, vedo che aspetta.
– Eh sì.
– Maschio o femmina?
– Femmina
– Che culo!

Quelli che aspettavano l’erede al trono:

– E così non ci siete riusciti nemmeno questa volta.
– Come scusa?
– A fare il maschio dico, non ci siete proprio riusciti. Che peccato, portava avanti il nome della famiglia!
Segue mio sguardo inebetito mentre immagino un neonato col patello che guida intrepido la cavalleria verso la rivoluzione, brandendo lo stemma di famiglia.

I San Tommaso (ovvero: alla collega del marito di un’amica…):

– Femmina? Ma sei sicura? (Sguardo dubbioso)
– Ehm, sì.
– Cioè hai proprio visto che mancava… (Sguardo indagatore)
– Bè, mo’ dire che in quel groviglio di roba sul monitor ho personalmente constatato l’assenza del “gene” maschile è un pelino esagerato, ma la ginecologa era piuttosto sicura.
– Uhmmmm (sguardo alla San Tommaso)
– Che è?
– Non mi fido (sguardo alla Perry Mason quando ha appena risolto un caso). Alla collega del marito di un’amica hanno sbagliato a dire il sesso. E se ne sono accorti solo in sala parto!

E poi lo “stato interessante”  da analizzare è il nostro, eh!

Related Post

8 comments to Uno stato… interessante

  • elegraf  says:

    Oh guarda che a una mia amica fino all’ultimo han detto che era femmina, poi è nato maschio…ahahah
    Comunque sul punto “ohh che peccato te lo dicono pure se hai due maschi..” 😉

    • robedamamma  says:

      Ah ah ma infatti io continuo a dire che per me è un maschio! Mannaggia è vero non hai fatto il paio manco tu! 😉

  • Giovanna Roma  says:

    Ahahah ma vi sta arrivando già in dono _qualunquecosa_ in tutte le tinte del rosa? 🙂

    • robedamamma  says:

      Eh eh siamo fortunati per ora ci risparmiano ma devo dire che di rosa-fucsia siamo abbastanza già pieni! 🙂

  • Laura Libori  says:

    I commenti si sprecano sempre…la mia bimba a 10 mesi e continuano a chiedermi “a quando il secondo?” chissà se a te chiederanno il terzo poi 😉

    • robedamamma  says:

      Ecco cosa dimenticavo! Quelli che “vabbè, ancora femminuccia, potete sempre riprovarci magari il terzo viene maschio”! Un abbraccio a te e alla tua piccolina!

  • Lulù  says:

    Ahahahah!! 😀 Ma la gente non si fa mai i fatti suoi??
    Persone incrociate nel cortile condominiale, per la strada, al supermercato tutti i giorni per anni che nemmeno ti fanno un cenno di saluto… finché non hai la pancia!!! Allora, lì all’improvviso diventi la loro amica-confidente di una vita e ti raccontano i metodi più strampalati su come indovinare il sesso del nascituro, per non parlare degli aneddoti sul parto loro e delle loro parenti fino al 50° grado, che più truculenti e terrificanti sono, meglio è!!!
    A me, mentre ero al supermercato con la Patata e il pancione, una vecchietta mi ha fermata per fare considerazioni sul sesso e diceva: “Beh, se è un maschio, fà la coppietta… Se è un’altra femmina… va bene perché avrà tutte le cose della sorellina… e poi è giovane, può sempre farne un altro…” L’ho stroncata dicendo che maschio o femmina non importava… tanto di vestitini ne ho una collezione sia da maschi che da femminuccia e di maschi ne avevo già altri 2 a casa!!! 😛

    • robedamamma  says:

      Ah ah ah immagino la faccia della signora!!

Rispondi