Era un post contro il consumismo e l’omologazione di massa.

5bee0c145ab511e388e60ad46f0901be_8

Questo era un post contro il consumismo e l’omologazione di massa. Era.

Poi lei ha scritto la letterina di Natale ed è finita a pizza e fichi. Come al solito.

Ché lei c’ha tanti dubbi, un trilione di domande, ma una sola incrollabile certezza: l’esistenza di Babbo Natale. Diciamo che in realtà non si pone proprio il problema, eh. Per lei Babbo Natale è un po’ un dato di fatto.

E allora che fai? Mica le puoi far venire le perplessità sull’unico argomento in cui ostenta una fede senza ma e senza se. Così ci siamo messe a tavolino, carta, forbici, penna e abbiamo scritto e illustrato la lista di cui sopra. E andavamo bene eh, andavamo proprio bene. C’erano i colori, le macchinine, le perline e perfino la chitarra.

Poi lei ha detto Mamma, dobbiamo metterci anche Rapunzel. La bambola. E anche il dvd. Per forza!

E io avrei voluto rispondere che no, Rapunzel no! Ma ricordate? Ho promesso. E allora mi sono messa a dettare: R – A – P – U… con un occhio che tremava e un principio di orticaria lungo il braccio destro.

E lei era al settimo cielo. Certa che Babbo Natale a Rapunzel mica potrà dirle di no. Eh.

Io allora ho messo un po’ le mani avanti. Ma sai Marmocchia, non è che Babbo Natale ti porta tutto quello che hai chiesto.

Vabbè, ha detto lei, non importa. Rapunzel però sì!

E perché? ho chiesto io ingenuamente.

Perché la voglio proprio tanto è stata la risposta.

E nella mia mente, in un lampo, si è accesa una sola immagine: il Galeone Playmobil.

galeone playmobil

Dovete sapere che, tra la prima e la quinta elementare, nelle mie letterine a Babbo Natale campeggiò in bella vista, anno dopo anno, il galeone dei pirati Playmobil.

Aveva le vele bianche spiegate al vento, la bandiera nera con il teschio, la posizione di vedetta (con tanto di omino col binocolo) e una ciurma di cattivissimi pirati con la benda all’occhio o la gamba di legno. A scelta.

Con lui sognavo meravigliose storie da inventare, gridando all’arrembaggio, uomo in mare o corpo di mille balene. Cose così.

Anno dopo anno io lo chiedevo. Anno dopo anno Babbo Natale, cortesemente, lo ignorava. Davvero non riuscivo a capire.

Non mi spiegavo perché, tra l’ultimo modello di cicciobellofaqualcosa e quell’incanto di galeone, lui potesse preferire il primo a discapito del secondo.

Finì che per cinque Natali chiesi il galeone. E che per cinque Natali non fui accontentata. Al sesto ci provai col fortino degli indiani. Mi andò buca anche con quello, così mi arresi.

Non è che poi Babbo Natale non mi portasse regali strepitosi, sia ben chiaro, ma che ne so, quel galeone non gli andava proprio giù.

Quando mi chiedono quando ho smesso di credere a Babbo Natale, rispondo sempre che no, non lo so. Che forse ancora un po’ ci credo.

Con certezza però so dirvi quando ho iniziato a credere che Babbo Natale avesse davvero millemila anni (e un principio di alzheimer, temo): esattamente tra la prima e la quinta elementare!

Così mia figlia a Natale avrà Rapunzel. La bambola. E anche il dvd.

E questo no, non è un post contro il consumismo e l’omologazione di massa.

Immagine Galeone Playmobil presa qui.

Related Post

7 comments to Era un post contro il consumismo e l’omologazione di massa.

  • Monica Ingaldi via Facebook  says:

    ti capisco. alessia ha chiesto la ds nintendo x 2 anni io e davide fermi sulla decisione ” d s no !” il 3 anno tata mi disse ” mamma babbo natale mi crede veramente cattiva tutti i mie amichetti l’hanno ricevuta 2 anni fa io nulla ” ovviamente qull’anno babbo natale arrivó con la ds

  • Robedamamma via Facebook  says:

    Ecco appunto! Ah ah siamo messe bene! Bacii

  • la Lu  says:

    Incrociamo le dita che i nostri discendenti non leggano mai questi post in futuro (ma sono quasi certa del contrario). Evviva Babbo Natale!

    • robedamamma  says:

      Ma ne sono abbastanza certa pure io, eh!

  • M di MS  says:

    Dopo il mio post contro i giocattoli omologati ho effettuato acquisti omologati che la renderanno felice.Ciò detto, sto spendendo su Opitec per il giocattolo che inventerò IO per lei 🙂

    • robedamamma  says:

      no, fantastico!! poi voglio sapere tutto di questo giocattolo inventato da te! sei una grande

  • […] sarà adolescente io vi saluto, perché tanto ho già perso in partenza) e ha lasciato che stilasse la letterina a Babbo Natale senza metterci […]

Rispondi