Social Family Day 2013 – e una riflessione che viene dal cuore

Sono passati quasi due anni da quando partecipavo, nel più completo anonimato, alla prima riunione tra blogger organizzata da Fattore Mamma. Se ci penso non è che sia cambiato poi molto. Sono sempre la stessa: impacciata, timidissima e, ad un certo punto, tendo a volermi dissolvere nel nulla, senza lasciar traccia.

Quello che è cambiato è il mio amore per la rete, o meglio per le persone che ho incontrato e incontro grazie al web. Per tutte quelle che posso chiamare amiche e intenderlo sul serio. Per chi mi legge e mi riempie il cuore di gioia. Per le belle esperienze che ne sono nate, per le grandi opportunità che ho avuto. Per sentirmi così viva, anche grazie a questo.

Io sono una che ci mette un po’ a carburare. Ma poi quando parto, ciao! Così quest’anno ho deciso di partecipare ad entrambe le giornate del Social Family Day 2013: 24 e 25 maggio. E vi devo dire che non vedo l’ora.

Su mammacheblog trovate il programma e tutti gli aggiornamenti.

Non vedo l’ora di riabbracciare le amiche, di complimentarmi con le blogger che seguo, per una volta dal vivo, di parlare, ascoltare e riempirmi ancora una volta la testa e il cuore delle parole e degli sguardi delle persone che così tanto stimo.

Quando mi chiedono perché ho aperto un blog e da due anni lo aggiorno con così tanta costanza (caparbietà? cocciutaggine?) a me vien da dire solo due cose. La prima è non lo so. La seconda è per fortuna.

Che poi è la pura verità.

La prima volta che mi hanno chiamata mamma blogger mi è scappato da ridere. Fa un po’ super eroe e un po’ casalinga frustrata che usa il tablet per far le pappine al marmocchio. Non lo so se l’aver partorito e cercare di crescere contemporaneamente una Marmocchia e un blog fa di me una mamma blogger. Nel caso, a me sta bene, eh, tanto per dire.

Ma che ne so io, poi. So solo che ad un certo punto della mia vita mi sono seduta e ho iniziato a scrivere. Avevo sei anni.

Se oggi, trent’anni dopo e con qualche pausa qui e là, lo faccio qui, su un foglio word, in uno dei millemila taccuini che mi porto in borsa o a margine dei libri che più amo, che differenza volete che faccia.

Io scrivo. E se qualcuno poi si prende la briga di leggermi è già una bella fortuna.

Ma poi, diciamoci la verità. In questo blog, anche se tendo sempre a sminuire, c’è tutto quello che amo. C’è la Marmocchia e c’è il suo papà. C’è il mio amore per le parole scritte e il mio desiderio di migliorare in tutti i campi possibili. Come mamma, come scrittrice (se così potrò un giorno mai davvero definirmi) e come persona.

E poi ci siete voi. Il vostro sostegno, il tempo che mi dedicate, le belle amicizie che grazie a questo blog sono nate.

Allora io questo blogghetto scalcinato e un po’ sconclusionato me lo tengo e il 24 e 25 maggio vado al Soccial Family Day. Che fate, venite anche voi?

Qui le info

Qui per registrarsi

Qui per diventare mamma media partner

Un grazie di cuore a Fattore Mamma e a tutte le persone che rendono possibile ogni anno questo bellissimo regalo.

Related Post

8 comments to Social Family Day 2013 – e una riflessione che viene dal cuore

  • Daniela  says:

    Ci vediamo là, sarà la prima volta per me. Devo ancora decidere per il venerdì, ma il sabato è sicuro.

    • robedamamma  says:

      Che bello!!! Non vedo l’ora di conoscerti di persona!un abbraccio grande e fammi sapere se vieni anche il 24!;-)

  • Marta  says:

    Ciao! Ti seguo da poco e anche io parteciperò all’evento. Per ora ho confermato il 24 perché ci sono un po’ di incontri che mi interessa seguire e poi deciderò per il 25. Sarà la mia prima volta e mi sento un po’ impacciata perchè non conosco quasi nessuno e ho paura di starmene in un angolo. Però ci voglio provare … ho aperto il blog a poche settimane dalla nascita di mio figlio ma a dire il vero ci scrivo assiduamente solo da gennaio. I primi mesi da mamma sono stati un centrifugato di esperienze e sensazioni e il tempo per scrivere è stato davvero poco. Ora mi ci sono affezionata, ci tengo ad aggiornare e a leggere le altre blogger, mi chiedo tempo e impegno, ma mi piace e voglio continuare! Non so ancora cosa diventerà, ma la strada c’è e vale la pena continuare a percorrerla! Spero di conoscerti!

    • robedamamma  says:

      Ciao Marta, non vedo l’ora di consocerti. Se vuoi ci mettiamo insieme in un angolo finchè non ci viene il coraggio, che ne dici? Ci vediamo il 24, un abbraccio

      • Marta  says:

        Può essere un’idea!!!

      • robedamamma  says:

        Affare fatto! 😉

  • Camilla Alice In Newland  says:

    Certo che ci vediamo, il 24 e anche il 25! Non vedo l’ora!!

    • robedamamma  says:

      pure ioooooooo!!! un baciabbraccio a te e piccola!

Rispondi