A teatro dai Colla: Tom Sawyer

Siamo stati a vedere Tom Sawyer al Teatro di Gianni e Cosetta Colla. Strepitoso! Non mi viene in mente un termine più preciso per descriverlo. Dal capolavoro di Mark Twain, un classico della letteratura per ragazzi, un adattamento molto divertente con interpreti davvero eccezionali.

Nei panni di zia Polly una straordinaria Cosetta Colla, esasperata dai continui guai che le combina Tom. Il ragazzo, interpretato da Nicol Quaglia (che io personalmente avevo già molto amato nei panni di Peter Pan) marina ripetutamente la scuola, ruba la marmellata e ne combina di tutti i colori insieme all’amico Huckleberry Finn (interpretato dal nuovo idolo marmocchio: Carlo Decio. Dalle torto! E va bè).

Amici inseparabili e monelli incorreggibili, i due si lanciano all’inseguimento di Joe l’indiano e lo Spagnolo Sordomuto (due soggetti che non ve li sto a spiegare, vi dico solo che fanno morir dal ridere) e riescono, dopo varie peripezie, a recuperare un cospicuo bottino.

Un adattamento incredibilmente divertente in cui quei due tremendi (come dice la Marmocchia) di Tom e Huck e gli esileranti Joe l’Indiano e lo Spagnolo Sordomuto sanno far ridere grandi e piccini.

Sentire il teatro che risuona delle risate dei marmocchi, così vere, spontanee e incredibilmente contagiose, fa bene al cuore e allo spirito.

Una storia bellissima interpretata in maniera semplice e diretta da attori e marionette.

Tom Sawyer è in programmazione fino al 24 febbraio (età consigliata 3-10 anni) e lascerà poi il posto al Mago di Oz. Per informazioni più dettagliate www.teatrocolla.org.

Le immagini dello spettacolo sono di Antonella Pandini.

Related Post

Rispondi