Un week end col marmocchio

Un po’ per esorcizzare l’inizio del nuovo anno al quale, diciamocelo, non siamo mai abbastanza pronti. Un po’ per dire nuovamente arrivederci al mare del quale, ammettiamolo, non ne abbiamo mai abbastanza. E un po’ anche perché ci si presentava un’ottima occasione, la nana ed io ci siamo lanciate in un week end tra amiche in quel di Marina di Massa e dintorni.

Complice un clima decisamente estivo, l’ambientazione talora anni sessanta (tipo che in spiaggia, da un momento all’altro, mi aspettavo di scorgere Jerry Calà sul pattino) e una buona luna marmocchia, sono stati due giorni davvero eccezionali.

Due giorni in cui ho scoperto che quel suo essere socievole (che di solito si traduce nel puntare quello con alle spalle il maggior numero di anni di galera, avvicinarlo e domandare ciao signore, come stai?), a volte può rendere estremamente orgogliosi. Vederla distribuire in egual misura le sue attenzioni, sciogliersi in abbracci tenerissimi e infilare la sua manina nella manona di qualcuno appena conosciuto, è stata una boccata d’aria fresca. E ha fatto schizzare in vetta a tutti i propositi per il nuovo anno questo: lasciare che le emozioni si mostrino per quello che sono, senza parole che tentino inutilmente di spiegarle.

Come fa lei, ad esempio.

Detto questo, ho mangiato come un orso prima del letargo, confermato un’attrazione fatale per Forte dei Marmi (sarò di certo l’unica, eh, già lo so), speso una piccola fortuna in un negozio per bambini, che molto somiglia alla mia idea di sogno ad occhi aperti, assaporato la gioia vera che sa donare l’amicizia e ricordato che io e mare, in un’altra vita, dobbiamo essercela intesa davvero alla grande.

La Marmocchia, dal canto suo, ha mangiato più di me sfidando le leggi della fisica, fatto una full immersion di sole-sabbia-mare tutto in un week end, nutrito un folto gruppo di oche, intrattenuto rapporti con umani di varie fasce d’età e scoperto un amore fraterno per Pippi Calzelunghe.

E con i segni del sole e del mare sulla pelle, e non solo, si torna di nuovo, e stavolta davvero, alla vita reale.

Quest’anno che inizia ha tutti i presupposti per dar spazio al cambiamento e alle novità. Qui ci stiamo attrezzando per preparare il terreno alla grande. E speriamo di avervi con noi.

Due dritte se siete in zona: le focaccine di Francesco a Sarzana e il negozio per bambini Al forte da Pippi a Forte dei Marmi (perfettamente descritto in questo post da Camilla per le Mamas).

Related Post

Rispondi