Idee di lettura marmocchie: dove e come

Prima di proporvi il suggerimento di lettura marmocchio odierno, alcune delle mie lettrici (no, va bè, scusate ma questa è una delle cose che sognavo di dire da tipo tutta la vita; questa, e “No Emilio, davvero non posso scappare a Bora Bora con te. Come dici? Va bene, mi hai convinto, andiamo” ). E insomma, dicevamo, alcune delle mie lettrici mi hanno di recente chiesto notizie sui libri marmocchi che ho segnalato, sottolineando in particolare due problematiche: quella economica e quella della difficile reperibilità di alcuni titoli perché fuori catalogo (almeno in italiano).

Ora, è ovvio che queste due problematiche sussistono anche in casa nostra. Come dire, non è che a noi libri ce li porta la cicogna. In linea di massima, però, devo ammettere che l’ormai nota Biblioteca di Paesello ci risolve gran parte degli impicci dandoci non solo l’opportunità di avere, e in tempi piuttosto brevi, i titoli richiesti, ma anche di poter valutare quali siano i libri che meritano poi di entrare nella nostra libreria casalinga come resident.

Perciò posso darvi soltanto due tipi di suggerimento. Il primo è quello di svolgere una piccola ricerca sul proprio territorio per sondare quanti e quali biblioteche esistono nelle vicinanze e che servizi offrono. Se poi, come nel nostro caso, la biblioteca della propria città si avvale dell’interprestito (dando agli iscritti la possibilità di ricevere in prestito anche i titoli presenti in una qualsiasi altra biblioteca della provincia) siete a cavallo.

Il secondo consiglio, quanto mai banale, è quello di segnarvi i libri che vorreste acquistare in modo da poter fare un ordine unico online azzerando le spese di spedizione e approfittando degli sconti. Banale, sì, ma fondamentale. Bol, Amazon e Ibs sono tra i più convenienti. Ma non dimenticate di dare un occhio anche ai siti delle grandi librerie. A volte ci sono delle belle occasioni.

E ora a voi il suggerimento di lettura marmocchio di oggi:

LE QUATTRO STAGIONI SI BOSCODIROVO E ALTRE STORIE di Jill Barklem

“Boscodirovo si trova sull’altra riva del ruscello, tra i campi. Se riuscite ad arrivarci e osservate attentamente tra i rami e le radici aggrovigliate, potrete scorgere una porticina aperta, vedrete una rapida scala che sale all’interno di un tronco d’albero. E’ qui che abitano i topolini di Boscodirovo”.

Il libro è diviso in otto storie che hanno come tema le quattro stagioni e come protagonisti dei simpaticissimi topolini e il meraviglioso luogo in cui vivono.
La Marmocchia lo adora, sebbene sia di certo adatto a bimbi più grandi, ma è stato amore a prima vista. Forse per le illustrazioni straordinarie che ti fanno sentire incredibilmente dentro alla storia

20120214-222535.jpg

20120214-222858.jpg

O forse, più semplicemente, perché questo libro è un regalo di una persona speciale.

In ogni caso alla famiglia de’ Topis ti ci affezioni all’istante: Papaverina, Peverino, Primulina e tutti gli altri sorcetti che abitano queste pagine, sono sensibili, volenterosi, divertenti e con una gran voglia di lanciarsi in magiche avventure.

Insomma a noi piace e ve lo segnaliamo e se siamo riuscite ad incuriosirvi almeno un po’, anche per oggi abbiamo fatto il nostro sporco lavoro.

Buona lettura!

Related Post

2 comments to Idee di lettura marmocchie: dove e come

  • monica baudino  says:

    grazie anche per questi consigli di lettura..da una bibliotecaria 🙂 buona giornata!!

  • robedamamma  says:

    WOW davvero?? Che merviglia! Allora chissà quanti libri avrai da suggerire! Se ti va io sono qui. Ricevere suggerimenti di lettura è una delle cose che più amo al mondo! A presto

Rispondi