Il Pallendario dell’Avvento: foglietto illustrativo

Leggere attentamente le avvertenze prima di utilizzare il Pallendario dell’Avvento.

Posologia: poiché pare inutile precisare che, non essendo io Montale né Ungaretti, il risultato delle storie è un po’ quello che è, si consiglia la somministrazione di una sola storia al giorno, preferibilmente lontano dai pasti.

Usi consentiti: come conseguenza a quanto sopra, siete liberi di sostituire il testo con un disegno, la lista della spesa, l’elenco dei buoni propositi per l’anno nuovo o inserire una mazzetta per il vostro bambino perché vi perdoni questo piccolo art attack e non lo racconti a nessuno. Se invece preferite inventare delle storie voi stessi, siete poi pregati di postarle in un commento ad uso della comunità, grazie!

E’ altresì consentito, in caso di necessità, l’impiego del Pallendario dell’Avvento come combustibile per il camino, per pareggiare le gambe del tavolo, sfidare il proprio compagno ai rigori in corridoio e quant’altro possa mai venirvi in mente.

Diritti d’autore: l’autrice non rivendica nè rivendicherà mai la maternità dell’opera e, se interrogata, potrebbe addirittura rispondere “Chi, io? Mai scritta roba del genere!“. I testi delle storie possono pertanto essere rimaneggiati, riciclati, spacciati come propri (ma quand’è che vi conviene), senza incorrere in alcuna sanzione ma a vostro rischio e pericolo.

Ed ecco a voi le 4 storie per costruire la seconda palla del Pallendario dell’Avvento:

10 dicembre

L’atmosfera del Natale rende magica ogni cosa

dalla neve che danzando sopra i tetti si riposa

alle case illuminate, i sorrisi dei passanti

le vetrine già addobbate che dan gioia a tutti quanti.

Le lucine colorate scendon giù dai davanzali

e la gente per le strade regge pile di regali

da scambiarsi certamente nella notte di Natale

festeggiando allegramente con gli amici e con i cari.

11 dicembre

Piccolina e i suoi compagni sono tanto divertenti,

le maestre assai clementi, le bidelle sorridenti.

Tutto è allegro e colorato nella scuola di Paesello

e il sorriso di ogni alunno rende il mondo assai più bello.

12 dicembre

Come naso una carota, come braccia due bastoni

sciarpa e guanti colorati e una fila di bottoni.

Regge in mano una scopetta, sulla testa una bombetta.

Chi sarà mai questo tale?

Ma è il pupazzo di Natale!

13 dicembre

Piccolina questa sera non vuol proprio far la nanna

piange urla e si dispera perché vuole la sua mamma.

“Piccolina per favore ora mettiti a dormire

fai la brava, fila a nanna, non chiamare più la mamma.

Se lo sa Babbo Natale che figura mi fai fare?”

Lo sa bene Piccolina: se farà la birichina

a Natale certamente Babbo non le porta niente!

Related Post

Tags:  

2 comments to Il Pallendario dell’Avvento: foglietto illustrativo

  • Manu  says:

    TU SEI UN GENIOO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  • robedamamma  says:

    ah ah ah e il bello che mi ci sono pure applicata!! 🙂

Rispondi