Art Attack Natalizio: il Pallendario dell’Avvento

Lo so, lo so. Pessimo nome per un art attack, ma abbiate fede.

Andiamo prima di tutto a definire cotanto attacco d’arte:

dicesi Pallendario dell’Avvento un calendario che, sotto le mentite spoglie di comune pallina natalizia, serve ad intrattenere grandi e piccini nell’attesa del 25 dicembre, narrando una storia in rima per ogni giorno.

Bene, per quelli di voi rimasti ancora in linea vado a spiegare la sua realizzazione. (Voi altri, non vi preoccupate, con tutta probabilità sarei scappata anch’io).

Materiali per realizzare il Pallendario dell’Avvento:

– 10 cartoncini colorati formato A4

– 10 fogli di carta colorati formato A4

– nastrini o cordoncini

– forbici e…

– … un po’ di colla vinilica (scusate era tutta la vita che desideravo dirlo, in realtà va bene qualsiasi tipo di colla).

Bene, mentre vi organizzate con il materiale vi spiego il progetto (cose grosse, attenzione!).

Realizzeremo 5 palline, ognuna delle quali conterrà 4 storie, per un totale di 20 giorni. A partire dal 6 e fino al 25 dicembre.

In questo post fornisco le istruzioni e le prime 4 storie e mi impegno a pubblicare le restanti 16 storie nelle prossime due settimane. Il tutto già pronto per essere stampato, “impallinato” e ritagliato.

Andiamo và, prima che mi penta di essermi imbarcata in quest’affare.

  • Scegliete due cartoncini e due fogli di carta di colori diversi. Stampate le storie sui fogli colorati (2 storie per foglio, le prime 4 sono in fondo a questo post). Disegnate attorno ad ogni storia un cerchio in modo che la racchiuda (potete usare un compasso o più semplicemente una tazza da colazione capovolta). Ritagliate lungo i bordi.
  • Disegnate altri 4 cerchi della stessa dimensione sul cartoncino: avrete così 4 cerchi di cartoncino e 4 cerchi di carta contenenti le storie).
  • Piegate tutti i cerchi in due. Ora sul retro dei cartoncini scrivete un numero per ogni metà: da 1 a 8, mentre sul retro dei cerchi con le storie scrivete la data a cui si riferiscono.

  • Stendete la colla su tutti i cerchi di cartoncino dal lato numerato e incollateli facendoli combaciare in questo modo: il 2 con il 3, il 4 con il 5, il 6 con il 7 e l’8 con l’1, incollando tra questi ultimi due il cordoncino che servirà per appendere la pallina all’albero di Natale (come la pallina arancione nella foto). Potete far passare il cordoncino in un bottone per chiuderlo oppure fare un nodo.
  • Praticate in ogni cerchio di carta un piccolo forellino laterale. Servirà per far passare un nastrino e mantenere chiuse a libro le due metà in modo che la storia rimanga nascosta all’ interno (come la pallina azzurra e rosa nella foto).
  • Applicate la colla soltanto lungo la piega dal lato in cui è riportata la data e inserite ognuno dei 4 cerchi con le storie all’interno della pallina di Natale (come la pallina verde nella foto).

Et voilà la prima palla del Pallendario è pronta!

Ogni giorno andrete ad aprire un cerchio di carta colorato per leggere una storia.

Ecco le prime 4 storie da copia-incollare in un foglio word e stampare nel carattere che preferite (consiglio dimensione carattere 9, interlinea singola e ricordatevi di distanziare bene sul foglio le due storie per non far sovrapporre i cerchi).

In alternativa potete disegnare i cerchi e trascrivere le storie a penna. Buon lavoro!

6 dicembre

Piccolina è una bambina un pochino birichina,

a cui piace, per giocare, mamma fare disperare.

Le pareti pasticciare, i capricci spesso fare

urlare correre saltare

e il suo gatto tormentare.

Se la brava non farà a Natale che accadrà?

A portare il suo regalo forse Babbo non verrà!

7 dicembre

Piccolina stamattina troverà una novità:

papà è sceso giù in cantina e che cosa porterà?

Mille luci colorate, statuine del presepe,

palle piccole e dorate e un meraviglioso abete.

Forza tutti a lavorare c’è una casa da addobbare

non bisogna perder tempo:

è il momento dell’Avvento!

8 dicembre

Oggi è festa, niente scuola al presepe si lavora.

La capanna con la paglia, gli animali nella stalla

mucche, asini ed agnelli e decine di ruscelli

tutti quanti a rallegrare il presepe di Natale.

E quel magico alberello addobbato ieri sera

rende tutto un po’ speciale e assai piena l’atmosfera

di colori, di allegria, di felicità a magia.

Tutto quanto è luminoso per le vie della città

Piccolina aspetta il giorno in cui Babbo arriverà.

9 dicembre

Piccolina stamattina non voleva andare a scuola

e la mamma, poverina, della cosa si addolora.

“La maestra poveretta è all’asilo che ti aspetta

e i compagni che diranno se a giocar non ti vedranno?”.

Si convince Piccolina, mentre a scuola si avvicina:

la materna, a dirla tutta, non è poi davvero brutta.

Qui si gioca, canta e balla, poi la pappa e infin la nanna.

Nell’asilo di Paesello ogni giorno è proprio bello.

Attenzione: prima di utilizzare il Pallendario dell’Avvento si consiglia di leggere attentamente le avvertenze che verranno pubblicate nel prossimo post.

Related Post

2 comments to Art Attack Natalizio: il Pallendario dell’Avvento

Rispondi