In Spagna col marmocchio: diario fotografico

Va bene, lo ammetto, avevo anche io qualche perplessità.

Prima di partire, alla domanda “E allora, che fate di bello quest’estate?” , la mia risposta “Giriamo allo stato brado la costa nord della Spagna, Marmocchia al seguito” scatenava le peggio espressioni di terror-panico sul volto dei miei interlocutori.

Eppure, nonostante lo scetticismo generale e i miei presagi di sventura, sono state davvero vacanze straordinarie.

Lo sapevo mentre eravamo in viaggio. Me ne rendo conto ancora meglio ora, a distanza di qualche settimana.

E allora condivido con voi qualche frammento di quest’estate che se ne va (gentilmente offerta dal Ninnatore, solo per oggi e solo per noi), giusto per esorcizzare la fine delle vacanze e dare una nota di positività a questo settembre che sta per iniziare…

Paesaggi mozzafiato

L’oceano inquieto

La famosa sidra

E la nuova passione marmocchia!

2 comments to In Spagna col marmocchio: diario fotografico

  • Michela  says:

    Insomma Vale, oltre fare la mamma e oltre redigere articoli tecnici coi controfiocchi (si dice redigere vero? o.o), hai anche un talentaccio per la fotografia… 🙂
    Quella foto dell’oceano è stupenda, con quel rosso e azzurro, e la Pastrocchia è stupenda pure lei, dritta come un soldatino 😀

  • robedamamma  says:

    Che ridere Micky, mentre tu eri qui “in casa mia”, io ero di là a “casa tua”. La prossima volta un caffè e due paste! L’ultimo talento si chiama “sposa un uomo con la passione per la fotografia e una fotocamera da un milione di dollari”. E so’ talenti innati!! ;-))

Leave a reply

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>