Un Febbraio da leggere (2015/2)

Foto 18-02-15 14 46 03

Il 27 gennaio scorso, in occasione della Giornata della Memoria, sono stata al Memoriale della Shoah di Milano. La nostra preparatissima guida ci ha suggerito la lettura del libro di Liliana Segre, una delle ultime sopravvissute della Shoah, ed è proprio da qui che vorrei iniziare il resoconto delle mie letture mensili.

Sopravvissuta ad Auschwitz: Liliana Segre fra le ultime testimoni della Shoah di Emanuela Zuccalà

Questo è un libro necessario, devo dirvelo. Un libro che vi farà a pezzi. Ma la testimonianza che contiene, raccontata dalla voce di Liliana Segre, è davvero troppo importante. Nella prima parte un vero e proprio diario degli avvenimenti accaduti a Liliana e alla sua famiglia: il tentativo di fuga dall’Italia attraverso la Svizzera, la prigionia nel carcere di San Vittore prima, ad Auschwitz poi. Il tutto è raccontato con estrema lucidità, quasi con freddo distacco.

Read More

Il giocoliere #storie

ae56bbfc805511e396b20e24811827fc_8

Facevo la spola tra i terminal dell’aeroporto e la redazione del giornale ormai da settimane. Dentro e fuori dalle file al check-in. Io e la mia ventiquattrore semivuota, il bavero alzato e il Borsalino pronto a nascondere lo sguardo furtivo. Un moderno Humphrey Bogart in cerca dello scoop.

Read More

Il mio febbraio fotografico #instagram 2/15

11022852_1556764571273546_1327162352_n

A guardare il mio profilo instagram di febbraio (poche foto, non granché belle, ma tutte di momenti divertenti o emozionanti) ho la chiara sensazione di quanto questo mese mi sia proprio volato via dalle mani, tanto da non avere quasi il tempo di fermarlo in una fotografia.

Read More

Il cuore grande di Sara di Peter Carnavas

Foto 08-02-15 11 50 47

Ci sono libri che, con poche parole e pochi disegni, dicono tutto quello di cui abbiamo bisogno. Il cuore grande di Sara è uno di questi.

Read More

La magia di madre in figlia

IMG_3047

Quando tempo fa ho saputo di aspettare una bambina, anche se professavo un’assoluta indifferenza rispetto al sesso del pancione, in cuor mio mi sono detta “evviva!”. Sapevo che diventare mamma sarebbe stato un regalo immenso, ma anche che il fiocco rosa avrebbe avuto un valore aggiunto, di cui allora potevo solo intuire l’incredibile preziosità.

Read More

#leggiAMOlo: Non dirmi che hai paura

non dirmi che hai paura

Non dirmi che hai paura, di Giuseppe Catozzella, racconta una storia forte, commovente, dura, a tratti difficile da credere. Eppure vera.

Protagonista, e voce narrante, è Samia Yusuf Omar, una giovane atleta somala. La conosciamo ancora bambina, per le strade di Mogadiscio invase dalla guerra, insieme al suo amico di sempre Alì.

Della guerra, a me e Alì non è mai importato niente. Si sparassero pure per strada, non ci riguardava. Perché la guerra non poteva toglierci l’unica cosa importante: quello che lui era per me e quello che io ero per lui”.

Samia è una ragaz...

Read More

Conversazioni marmocchie

Lei cresce, fa domande, impara cose e le racconta a modo suo. Mi fa ridere e mi mette in crisi con i suoi quesiti strambi, la mattina presto, prima di aver preso il caffè (e coscienza di chi sono e dove siamo):

Read More

Il Piccolo Principe a teatro

10914181_633134663459539_395176366_n

Il 31 gennaio ha debuttato al Teatro Nazionale di Milano l’adattamento di Chiara Noschese di una delle opere più amate da grandi e piccini: Il Piccolo Principe. Noi siamo stati a vederlo e oggi ve ne parlo.

Devo ...

Read More

L’isola del tesoro – la nuova edizione Gallucci

Foto 08-02-15 11 48 31
È uscita da pochissimi giorni la nuova edizione dell’Isola del tesoro di Robert Louis Stevenson, con le illustrazioni di Roberto Innocenti (che, tanto per dire, ha vinto il Premio Andersen come illustratore e, se vi troverete a sfogliare questo libro, secondo me capirete pure il perché).
Devo dire che è stato amore fin dalla copertina. Le illustrazioni sono davvero speciali. Sanno rendere ambientazioni e personaggi in  maniera straordinaria, dando quell’imbeccata in più alla fantasia perché si possa lanciare libera in questa incredibile avventura.

L’isola de...
Read More

Ho avuto questa mamma! – dichiarazioni d’amore marmocchie

Tutto è iniziato con lei che mi chiedeva chi avesse deciso di assegnarle proprio me come mamma. Sapete no, quelle domande che vengono fuori così, dopo una giornata impegnativa, preferibilmente se sei sola in casa, mentre stai cercando di riappaiare i calzini nel cassetto della biancheria, giusto per gradire.

E prima che potessi risponderle lei ha iniziato a saltellare per casa inneggiando “ho avuto questa mamma, ho avuto questa mamma!“.

È una bella cosa, no Marmocchia, che hai avuto proprio me? ho chiesto io un tantino appanicata.

A voglia! ha risposto lei continuando con il coro.

Una dichiar...

Read More
%d bloggers like this: